BARDAHL MOTROWEEK SESTRIERE 4/6 AGOSTO

BARDAHL MOTROWEEK SESTRIERE 4/6 AGOSTO

Posted by

BARDAHL MOTROWEEK SESTRIERE 4/6 AGOSTO

Un week end ricco di emozioni e soprattutto dedicato alle moto: dalle gare al turismo, passando per la scuola di guida sicura.

La sesta prova degli Internazionali d’Italia si è disputata presso la bellissima località turistica del Sestriere; mentre tutto lo stivale è avvolta da un caldo africano, i centauri si sono dati appuntamento a 2.000 metri in provincia di Torino, potendo così godere di un clima decisamente più fresco.

Il circuito è stato appositamente realizzato sui parcheggi che solitamente ospitano le auto degli sciatori nella stagione invernale, su 5 dislivelli differenti che hanno caratterizzato questo circuito. Linee molto ampie e un lungo rettilineo sulla statale e un breve ma tecnico sterrato hanno fatto il resto: sorpassi, colpi di scena e scivolate senza conseguenze hanno dimostrato ai numerosi spettatori presenti a bordo pista cosa è la Supermoto. Alla fine tutti sul podio con tanti ammiratori e tutte le autorità: dal Sindaco Valter Marin, il vice Sindaco Gianni Poncet, il Presidente del Consorzio Massimo Bonetti e alcuni sponsor.

Gli appassionati che hanno potuto assistere alla bellissime ed entusiasmanti gare sono stati molti di più grazie alla diretta streaming.
Ad arricchire la manifestazione anche due categorie del Trofeo delle Alpi, che hanno visto i loro protagonisti sfidarsi all’interno di un evento prestigioso.

Ma come dicevamo questa penultima prova degli Internazionali d’Italia è stata inserita in un contesto molto più ampio nella Bardahl MotorWeek, iniziata giovedì 3 agosto con i primi motogiri sulle panoramiche strade bianche con apripista di eccezione in sella alle nuove KTM, il motoraduno del 5 agosto e due prove del Campionato Italiano Sprint Race, oltre alla scuola della Federazione Motociclistica Italiana – CoRe Piemonte che ha dato la possibilità a tantissimi ragazzi di poter prendere ‘contatto’ con le due ruote a motore, assistiti perfettamente da istruttori competenti.
Ma veniamo alle gare…

SUPERMOTO – La top class è stata dominata da un perfetto Edgardo BORELLA (SWM – Team BRT) che ha saputo interpretare al meglio il tracciato montano del Sestriere. Non si è lasciato impensierire dalla pioggia caduta la mattina, che ha messo in difficoltà tutti durante le prove libere e cronometrate, poi quando la pista si è asciugata per le gare del pomeriggio (ricordiamo tutte in diretta streaming sul canale Off Road Pro Racing), ha dato una bella lezione di guida a tutti. In gara 1 è scattato velocissimo ma ad un certo punto ha commesso un piccolo errore di cui ha approfittato subito il fortissimo francese al via Nicolas COUSIN (KAWASAKI – Team Phoenix), ma Edgardo ha saputo reagire e dopo pochi giri ha riconquistato la testa della gara. Il transalpino ha avuto qualche problema tecnico e ha perso alcune posizioni a vantaggio di Elia SAMMARTIN (Husqvarna – Team Ottomoto) e un grande Max VERDEROSA (Husqvarna), l’ex vicecampione del mondo ha dimostrato di avere ancora tanta grinta e voglia di lottare per la vittoria.

In gara 2 Borella è scattato ancora tra i primi e ha forzato il ritmo fin da subito, ma alle sue spalle c’è stata una gran bagarre tra il francese Cousin e un fantastico Christian RAVAGLIA (Tm – Team Phoenix ). Il pilota delle Fiamme Oro ha dato dimostrazione di una grinta incredibile, soprattutto nel sorpasso al francese alla ‘rotonda’ del circuito del Sestriere, dove ha attaccato e superato il suo avversario all’esterno, riuscendo in una manovra che ha esaltato il pubblico a bordopista e stupendo tutti gli addetti ai lavori presenti. Al quarto posto Elia Sammartin, che con questo piazzamento ha conquistato il secondo posto sul podio e mantiene ancora aperto il campionato in vista dell’ultima prova a Magione (Perugia).

OPEN – Gioele FILIPPETTI (Tm) ha fatto una gran gara riuscendo a conquistare la prima posizione in gara 1 e un secondo posto nella prova conclusiva. Sicuramente ha saputo approfittare di alcuni errori del suo avversario Mattia BERNIGA (YAMAHA – Team Extreme), che in gara 1 non è scattato bene e ha commesso diversi errori dovendo rimontare e riuscendo a concludere solamente settimo, lasciando a suo fratello Marco il compito di tenere alto il nome di famiglia. In gara 2 Mattia è scattato bene e ha saputo portare la sua Yamaha davanti a tutti, riuscendo così a mantenere la tabella rossa prima della finalissima di Magione.

VETERAN – Accorpato alla classe Open ha corso il ‘veterano’ Roberto SCARPELLI (HONDA) che ha saputo dare filo da torcere ai piloti della classe Open in cui correva, concludendo nono in gara 1.

SUPERBIKER – Daniele DI CICCO (HONDA) ha vinto la giornata a pari punti con il suo avversario Alberto MOSERITI (HONDA – Team L30), ma essendosi aggiudicato gara due ha così vinto la gara del Sestriere. Al terzo posto sul podio Alessandro CATALLO (YAMAHA – Team Aldebaran) che non ha mai impensierito i suoi avversari.

Honda RED SM – Andrea STUCCHI (HONDA) si è aggiudicato entrambe le frazioni, seguito sempre nell’ordine da Andrea MANDOLINI (HONDA) e Mouad BOUFARIHA (HONDA).
TROFEO DELLE ALPI SMV – La categoria solo asfalto ha visto Andrea SPINETTO vincere davanti a Rosario EMMANUELE e Alessio FINELLO.

TROFEO DELLE ALPI SM – bella prestazione di Mikael AMODEO che ha vinto entrambe le frazioni davanti a Alain DAYNEA e Luca DODARO. Una bellissima dimostrazione da parte di questi piloti di confrontarsi da vicino con i riders dell’Italiano, veri appassionati di Supermoto che sanno divertirsi tutti insieme.

Il prossimo appuntamento sarà a Magione (PG) il 3 settembre.

LAMPSSS

http://www.motormaniaci.net

Viawww.offroadproracing.it

Foto credit: www.offroadproracing.it

Clicca qui per ricevere quotidianamente le nostre notizie via mail 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *