Harley-Davidson Sportster, arriva la Beach Racer

Harley-Davidson Sportster, arriva la Beach Racer

Posted by

Harley-Davidson Sportster, arriva la Beach Racer

Shaun Fenton ha messo mano a una Harley-Davidson Sportster per realizzare una moto da spiaggia per gareggiare alla The Race of Gentlemen.

Il vintage e il retrò ormai sono un affare di tutti i giorni, una delle tendenze più in voga degli ultimi anni. Cavalcando questo filone il customer inglese Shaun Fenton ha messo mano a una Harley-Davidson Sportster del 1970 per creare una racer da spiaggia in perfetto stile anni Quaranta. Per renderla ancora più fedele all’epoca ha applicato una tabella porta numero su manubrio e fiancata. Ma questo intervento non è stato realizzato per essere fine a sé stesso, ma per partecipare ad una delle gare su spiaggia più famose al mondo, la The Race of Gentlemen (TROG). Questo evento si tiene ogni estate in New Jersey, sulla coste orientale degli USA.

Questa corsa tiene fede a quelle che si facevano tra la fine degli anni Quaranta e l’inizio dei Cinquanta, e le auto e moto vengono modificate per essere come le special di quel periodo del millenovecento. Non è semplice partecipare e nemmeno economico, perché i mezzi che parteciperanno a questa esclusiva gara devono rispondere a caratteristiche fedeli e ben delineate, rispettando l’originalità dei modelli del passato.

L’esperienza di Fenton

Shaun Fenton è uno dei gentleman che ha realizzato la speciale H-D da beach race, e spiega quanto sia stato difficile realizzare e possedere una moto che corrisponda a ciò che vogliono gli organizzatori: “Per anni ho amato lo stile delle Harley e delle Indian degli anni 40 sono stato anche ispirato da alcune speciale della TROG, ma un’Harley o un’Indian originale di quell’epoca è al di là dei miei mezzi. Così ho deciso di costruirne una replica”. La prima cosa da fare era trovare una Harley-Davidson a buon mercato, così Fenton si è imbattuto in una Sportster XLCH del 1970, ed è stato subito amore. La moto era stata importata dalla Gran Bretagna, ed era ferma da anni per un restauro. Una volta acquistata ha dato vita a questa moto esclusiva. Iniziato il restauro la Sportster è stata spogliata fino al motore e al telaio, quindi Fenton ha chiamato Jake Robbins Engineering, rinomato specialista nelle sospensioni, per affidargli la creazione di una forcella fatta a mano e un posteriore rigido. La ruota posteriore e il freno sono quelli originali della Sportster, ma all’avantreno Fenton ha applicato un cerchio da 16” e un freno a tamburo. I pneumatici sono dei Dunlop vintage. Fenton non ha terminato l’opera in questo modo, ma ha dovuto ricostruire un serbatoio dell’olio, posto tra motore e telaio. Anche la scatola della batteria è stata restaurata a mano e montata sul forcellone. Il manubrio, molto sottile, è proprio come quello di quegli anni ruggenti e contribuisce al look da beach racer, proprio come la sella. La moto è stata infine dipinta a mano così da sembrare proprio un modello uscito di fabbrica più di settant’anni fa.

LAMPSSS

http://www.motormaniaci.net

Via http://www.motori.it

Foto credit: http://www.motori.it

Clicca qui per ricevere quotidianamente le nostre notizie via mail 

Clicca qui per ricevere in tempo reale quotidianamente le nostre notizie via Telegram 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *