MotoGP Argentina 2018: vince Crutchlow su Zarco e Rins, Marquez abbatte Rossi

MotoGP Argentina 2018: vince Crutchlow su Zarco e Rins, Marquez abbatte Rossi

Posted by

MotoGP Argentina 2018: vince Crutchlow su Zarco e Rins, Marquez abbatte Rossi

Risultati, cronaca e classifiche del GP di Argentina, 2° round del Mondiale MotoGP 2018, dal tracciato di Termas de Rio Hondo.

Colpi di scena a ripetizione nel GP di Argentina della MotoGP, ma alla fine, ad aggiudicarsi la vittoria, è stato il britannico Cal Crutchlow (LCR Honda) che sul traguardo di Termas de Rio Hondo è andato a precedere il francese Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e lo spagnolo Alex Rins (Ecstar Suzuki).

Poco prima della partenza arriva la pioggia sul tracciato sudamericano, con tutti i i piloti della griglia che si ritiravano in fretta e furia ai box tranne il pole-man Jack Miller (Alma Pramac Ducati), rimasto al suo posto con le slick, che per questo ha preso il via da solo in griglia con tutti gli altri piloti arretrati di tre file. Subito dopo il giro di ricognizione, Marc Marquez (Honda Repsol) lasciava però spegnere la sua moto ed era costretto a riavviarla compiendo una manovra non regolamentare, che verrà sanzionata poco dopo.

Allo spegnimento dei semafori, Miller scattava solitario ma veniva rapidamente raggiunto e superato da Marquez, nettamente il pilota più veloce in pista. Pedrosa, anche lui rapidissimo nelle prime battute, usciva di scena poco dopo per un contatto con Zarco mentre Marquez veniva penalizzato con un ride-through per quanto combinato al via. A quel punto Miller tornava leader della corsa in un quartetto completato da Crutchlow, Zarco e Rins; staccato di oltre 10″ il gruppetto degli inseguitori con Andrea Dovizioso (Ducati Team) e le due Yamaha ufficiali di Rossi e Vinales.

Il Campione del Mondo, rientrato al 19° posto dopo aver scontato la penalità, iniziava subito dopo una furibonda rimonta che lo vedeva prima venire a contatto con Aleix Espargarò (Aprilia Gresini Racing) e alla fine anche con Valentino Rossi (Movistar Yamaha), andato KO a 3 giri dal termine dopo l’attacco scompostissimo dello spagnolo alla sua 6a posizione.

Davanti, Miller andava lungo e perdeva terreno dagli altri 3 compagni di fuga, con Crutchlow che alla fine andava a trionfare davanti a Zarco, Rins e allo stesso australiano. Marquez chiudeva quinto davanti a Vinales per poi venire penalizzato di 30″ per il contatto con Rossi e classificarsi così 18°, fuori dalla zona punti.

Nel dopo-gara, Marc Marquez si è recato al box Yamaha per scusarsi con Valentino Rossi, ma lo spagnolo è stato bloccato sulla soglia da “Uccio”, storico “braccio destro” del Dottore, rifiutando la “mano tesa” del Campione del Mondo che si è poi allontanato.

6° posto finale per Andrea Dovizioso, che ora è secondo nel Mondiale a 3 lunghezze dal nuovo leader Cal Crutchlow, ma punti iridati sono stati raccolti anche dagli altri piloti italiani della classe regina: Andrea Iannone (Ecstar Suzuki) alla fine ha chiuso all’8° posto, 10° Danilo Petrucci (Alma Pramac Ducati), 14° Franco Morbidelli (Honda Marc VDS Racing).

http://www.motormaniaci.net

Via Motoblog.it

Foto credit: Motoblog.it

Clicca qui per ricevere quotidianamente le nostre notizie via mail 

Clicca qui per ricevere in tempo reale quotidianamente le nostre notizie via Telegram

Clicca qui per iscriverti al nostro canale video

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *