Volkswagen: cambiano i piani

0 Comments

Sarà la marca Volkswagen e non la Seat a guidare lo sviluppo della piattaforma MEB Entry che supporterà le eredi di up!, Mii e Citigo.

LE PROSSIME CITYCAR – Skoda Citigo e-iV, Seat Mii Electric e Volkswagen e-up!, sono le tre “gemelline” attualmente le auto elettriche più economiche del gruppo tedesco. La prossima generazione di queste vetture compatte, studiate per la mobilità in città, rappresenterà un vero e proprio cambiamento poiché verranno sviluppate su una piattaforma specifica ricavata dalla MEB (attualmente utilizzata dalla ID.3). Questo cambiamento progettuale consentirà un maggiore spazio a bordo, oltre alla possibilità di installazione di batterie con maggiore capacità.

SEAT, NIENTE PIÙ CINA – Ma le novità non si fermeranno qui. Infatti, secondo quanto riportato da Europe Autonews, sarà la Volkswagen e non la Seat a guidare il progetto dell’elettrica economica ingegnerizzata su piattaforma MEB Entry, ossia la versione ridotta della MEB (per auto sotto i 4 metri). Alla base della decisione ci sarebbe una revisione delle strategie del Gruppo Volkswagen. Infatti la Seat avrebbe dovuto sviluppare il progetto con la JAC-Volkswagen, uno dei “bracci” cinesi del Gruppo, ma il mercato locale delle vetture elettriche ha rallentato a causa del taglio dei sussidi statali e le conseguenze del coronavirus hanno fatto calare le vendite. Dunque il marchio Seat non dovrebbe sbarcare in Cina come previsto.

L’ADDIO DI DE MEO – Sulla decisione potrebbero anche aver pesato i recenti avvicendamenti manageriali innescati dall’addio di Luca De Meo alla guida della Seat (andrà alla Renault, qui la news), che aveva portato la casa di Martorell, non solo a generare profitti, dopo il sui insediamento nel 2015, ma anche a migliorare la sua credibilità all’interno del Gruppo Volkswagen.

Fonte: https://www.alvolante.it/

https://www.motormaniaci.net

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *