Covid: a Milano telecamere di Area B e C rimangono spente

A Milano per il momento rimarranno ancora spente le telecamere di Area B e Area C, le zone a traffico limitato che impediscono l’accesso e la circolazione in città e nel centro storico delle auto più inquinanti.
    Secondo l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli, che si è confrontato con il sindaco Giuseppe Sala sull’opportunità o meno di riaccendere le telecamere delle ztl visto il crescente traffico, in città la situazione dal punto di vista sanitario “è ancora troppo instabile e con un orizzonte così incerto non si cambia nulla su Area B e Area C. Il Comune continuerà comunque a monitorare i dati”.
    La precisazione del Comune è arrivata anche dopo le polemiche politiche scatenate dal centrodestra su una presunta riattivazione delle telecamere della Ztl. Per il leader della Lega, Matteo Salvini, riattivare Area B e C sarebbe “assurdo. Il momento è difficile per cittadini, famiglie e imprese: è necessario garantire e facilitare gli spostamenti, senza ulteriori costi o intoppi burocratici. I milanesi vanno aiutati, non bastonati. E meritano un sindaco a tempo pieno”. Per il capogruppo di Forza Italia al Comune, Fabrizio De Pasquale, “Area C anche in formato ridotto sarebbe ancora più inutile per l’aria, dannosa per la ripresa, pericolosa per gli assembramenti in metro”.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *