Mercedes Classe S, comfort di viaggio come essere in una spa

Che sia da guidatore o da passeggero, a bordo di nuova Mercedes Classe S quella che si vive è sicuramente una luxury experience all’insegna del benessere. Potremmo prendere in prestito dal mondo del wellness quell’atmosfera tipica di una spa. Luci soffuse e ambientazioni tematiche, suoni rilassanti ed energizzanti allo stesso tempo, colori, odori e massaggi (10 sono i programmi diversi), tutto questo seduti comodamente sui sedili dell’ammiraglia della Stella come fosse il lettino di una sala relax.

Nuova Classe S, l’auto che dal 1951 è diventata un punto di riferimento nel segmento delle ammiraglie (dal ’72 sotto la denominazione S), crea un feeling così diretto con chi si trova a bordo, grazie alla sua filosofia human-centered che pone al centro l’uomo, che di scendere davvero non se ne parla.

Se poi si deve affrontare un viaggio di oltre 200 km, la distanza che ci separa da Milano a Courmayeur, scegliere la versione ibrida EQ Boost 450 4Matic, capace di percorrere 100 km in full electric, sembra essere davvero la soluzione ideale.

Il tragitto inizia nelle vesti di passeggero, dove l’eleganza dei sedili e l’alta qualità dei materiali, curati nei minimi dettagli, ci dà il benvenuto a bordo per vivere un’esperienza all’insegna del lusso. L’atmosfera da salotto è assicurata anche dallo spazio ai gomiti che è aumentato di 23 millimetri mentre quello libero per la testa è cresciuto di 16.

Una volta saliti a bordo, però, è sicuramente la tecnologia che colpisce. La seconda generazione di MBUX (Mercedes-Benz User Experience), propone un’interfaccia diretta tra guidatore, passeggeri e auto. Due diversi display head-up (HUD) sono disponibili, il più grande con contenuti in Realtà Aumentata (AR), che durante la navigazione, ad esempio, proietta sulla carreggiata frecce di svolta animate in modo virtuale e preciso.

L’immagine è posta virtualmente a una distanza di circa 10 metri e l’area di visualizzazione corrisponde a quella di un monitor con diagonale di 77 pollici.

Guardandosi attorno, le soluzioni tecnologiche sono davvero ovunque, ma non creano distrazione, anzi. Si integrano perfettamente con l’ambiente circostante e i suoi occupanti.

La silenziosità non è mai compromessa, neppure a velocità sostenuta, grazie anche ad un valore di Cx che parte da 0,22 per un’aerodinamicità al top.

A bordo, a fare la differenza, è anche il Surround Sound System Burmester High End 4D comprende 31 altoparlanti e otto bass shaker (o “eccitatori”) capace di creare un’atmosfera assolutamente immersiva: il sistema è integrato nel programma Energizing Coach per adattarsi alle ‘esigenze’ di tutti gli ‘ospiti’.

Al volante l’ultimissima generazione del pacchetto sistemi di assistenza alla guida di serie prevede funzioni nuove e molte altre perfezionate portando la sicurezza a livelli elevati. La guida autonoma di livello 3 aiuta il conducente, allontanando quella sensazione di stanchezza che sopraggiunge quando si iniziano a macinare chilometri.

Grazie all’asse posteriore sterzante, Classe S si muove tra le curve che portano fino a Courmayeur con la stessa agilità di un’auto compatta, nonostante le dimensioni: rispetto al modello precedente, nuova S è più lunga di 54 mm e più alta di 10 mm con un volume del bagagliaio che è cresciuto di 20 litri, arrivando a 550 litri. L’angolo di sterzata sull’asse posteriore arriva fino a dieci gradi.

In caso di impatto laterale imminente la carrozzeria è in grado di sollevarsi di 8 centimetri nel giro di poche frazioni di secondo, grazie all’assetto E-Active Body Control. Si tratta di una nuova funzione del Pre-Safe impulse side. In questo modo si possono ridurre le sollecitazioni per gli occupanti, dal momento che l’impatto viene deviato sulle strutture resistenti della sezione inferiore dell’auto.

Un’ulteriore garanzia per la sicurezza di guidatore e passeggeri. Ma non basta. Il relax di bordo, avvolge gli occupanti per tutto il tragitto: arrivare a destinazione sembra quasi interrompere un empatico idillio tra l’uomo e l’auto.

Se poi si è alla guida, oltre al benessere, la costante del viaggio è l’estremo piacere di guida: la versione S 450 4Matic da 367 cv (22 cv la potenza supplementare EQ Boost) per una coppia massima di 500 Nm (250 quella supplementare del motore EQ Boost), con un’accelerazione prevista da 0 a 100 in 5,1 secondi e una velocità massima di 250 km/h, è sicuramente tra le più divertenti da guidare di tutta la gamma.

Disponibile in tre allestimenti: Business, Premium e Premium Plus, nelle versioni diesel S 350 d, S 350 d 4MATIC, S400 d 4MATIC, e nella versione ibrida a benzina S 450 4MATIC e 500 4MATIC EQ Boost, è in vendita a partire da 107.644 euro (da 121.861 euro le ibride con la plug-in che arriverà in estate), 5mila euro in più se si sceglie la versione a passo lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *