Nissan Qashqai, trendsetter ispirata da feedback dei clienti

Un progetto ambizioso fin dalla nascita che negli anni, grazie ai feedback dei clienti, è riuscito a diventare un successo globale rappresentando un vero trendsetter per il mercato delle quattro ruote. Nissan Qashqai, fin dal suo esordio, ha rappresentato questo per la casa nipponica. E oggi, con l’arrivo della terza generazione intende continuare a calcare una strada costellata di successi all’insegna dell’alta tecnologia e della sostenibilità ambientale.

”Il punto di partenza per la progettazione e lo sviluppo del nuovo Qashqai è stata un’analisi approfondita delle relazioni che abbiamo instaurato con i nostri clienti Qashqai nel corso degli ultimi 13 anni – ha spiegato Marco Fioravanti, Vice President Product Planning di Nissan Europa, in occasione della premiere mondiale di nuovo Qashqai – . Questo ci ha consentito di comprendere le loro necessità e in particolare approfondire cosa apprezzano del crossover che impiegano quotidianamente”.

Qashqai si presenta con un packaging completamente rinnovato, senza però dimenticare la sua natura primordiale e il suo appeal che negli anni lo hanno consacrato primo suv della storia dell’automotive, capace di fare da apripista a quello che è diventato il segmento più richiesto dal mercato del Vecchio Continente.

”Il nostro obiettivo era quello di sostituire l’offerta diesel con motori efficienti e capaci di seguire la strada dell’elettrificazione ormai intrapresa da anni – spiega ancora Fioravanti – Con nuovo Qashqai introduciamo infatti la nuova tecnologia e-Power e questa non sarà una mossa ‘one shot’, presumibilmente questo sistema elettrificato arriverà anche su altri modelli della famiglia Nissan”. Si tratta di una tecnologia avanzata che consente al veicolo di un avere un range limitato in autonomia in quanto funziona come fosse un vero e proprio modello elettrico: la ricarica della batteria avviene in tempo reale, senza rinunciare a quel ‘fun to drive’ tipico delle vetture di questa ‘classe’.

Il sistema, già adottato in Giappone dal 2016 sui modelli Nissan Note e Serena, è stato specificamente messo a punto per rispondere alle esigenze dei clienti europei. Ad esempio, su Note la batteria viene caricata da un motore benzina da 1.2 litri e il motore elettrico eroga una potenza di 108 CV. Per l’Europa, invece, il motore benzina è da 1.5 litri e la potenza del motore elettrico è pari a 190 CV (140 kW). L’elemento di unicità di e-Power è che il motore benzina viene usato esclusivamente per generare elettricità, mentre le ruote sono azionate solo dal motore elettrico. Questo significa che il motore termico funziona sempre nel suo range ottimale, massimizzando l’efficienza dei consumi e riducendo le emissioni di CO2. La spinta propulsiva è interamente fornita dal motore elettrico e non c’è il ritardo tipico dei motori termici o degli ibridi tradizionali. L’erogazione di coppia potente e immediata garantisce un’accelerazione brillante a tutte le velocità.

Il nuovo Qashqai e-Power si avvale del sistema e-Pedal, simile a quello di Leaf, che consente di gestire il veicolo con un solo pedale. ”Si differenzia da quello che oggi c’è sul mercato – conclude Fioravanti – Insomma, provare per credere!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *