Internazionali d’Italia Motocross: prove di Mondiale a Riola Sardo

Primo atto dei tre in programma: con Tony Cairoli ai box (“Non ho più male alla spalla ed il ginocchio risponde bene”), i protagonisti in pista sono Romain Febvre (Kawasaki) e Jorge Prado (Ktm)

Fame di moto, di gare e di sfide. La serie degli Internazionali d’Italia di Motocross è uno dei primi eventi a saziare la voglia di corse. Se negli States i migliori piloti dell’indoor si stanno confrontando nell’Ama Supercross, alcuni dei più forti atleti del Mondiale Motocross hanno iniziato a sfidarsi in Sardegna. A Riola Sardo infatti è andato in scena il primo appuntamento del campionato, che sarà seguito da quelli di Alghero (7 marzo) e Mantova (14 marzo).

i protagonisti

—  

Con Tony Cairoli in fase di recupero dall’operazione al ginocchio sinistro e a bordo pista per assistere alle gare, i protagonisti del confronto sono stati Romain Febvre e Jorge Prado. Il francese della Kawasaki ha vinto la classe Supercampione (che riunisce i migliori di MX1 e MX2), lo spagnolo della Ktm ha conquistato la manche riservata alla classe regina. Tra le 450, Prado è rimasto in testa ad ogni passaggio e nella heat successiva avrebbe potuto fare il bis, ma a metà manche è stato costretto al ritiro lasciando il via libera a Febvre. Coldenhoff e Olsen hanno completato il podio in MX1, scambiandosi le posizioni nella Supercampione.

Tony Cairoli

—  

C’era anche Tony Cairoli alla prima degli Internazionali d’Italia di Motocross a Riola Sardo. Non dietro al cancelletto, ma a bordo pista perché il siciliano – che sta si sta allenando proprio sull’isola – a dicembre si era sottoposto ad un intervento chirurgico al ginocchio e ha comprensibilmente preferito non entrare in bagarre. “La preparazione procede bene, anche se sono passati pochi mesi dall’operazione. Ho iniziato ad andare in moto da circa venti giorni e ad oggi non sarei in grado di partecipare ad una manche di 30 minuti. Mi sto allenando, il ginocchio risponde positivamente e finalmente non ho più male alla spalla, il che mi aiuta molto soprattutto nella guida sulla sabbia. Sono contento, ma l’obiettivo è farmi trovare pronto per il Mondiale (al via il 23 maggio in Olanda, n.d.r.) e non è il caso di rischiare con queste gare pre-stagionali, il cui livello è molto alto”.

Altre classi

—  

Nella MX2 successo del vice iridato Jago Geerts su Yamaha. Alle sue spalle, Nicholas Lapucci (Fantic) e Tim Edberg (Yamaha). Nelle due manche della 125 il norvegese Hakon Osterhagen (Fantic) ha fatto il pieno di vittorie e di punti vincendo davanti a Valerio Lata (Ktm) e Andrea Rossi (Ktm).

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *