Per Yamaha è ora di spegnere le candeline

Tre settimane dopo Ito ottenne il primo punto nel Campionato del Mondo Yamaha con un sesto posto al TT dell’Isola di Man nella categoria 250cc. Due anni dopo, sulla stessa pista, Ito portò Yamaha al suo primo podio, un secondo posto, e la prima vittoria arrivò due round dopo sempre per mano di Ito al Gran Premio del Belgio, a Spa Francorchamps, in 250cc. Partecipare ai Gran Premi era costoso ma Phil Read convinse la Yamaha a partecipare a tutti i round del Campionato 250cc nel 1964. I suoi notevoli sforzi, le sue capacità ingegneristiche e la sua lungimiranza finanziaria portarono la Yamaha al primo titolo mondiale e la prima moto a due tempi alla conquista della corona in 250cc. La Honda cercava disperatamente di tenersi stretto il titolo. Al penultimo round, a Monza, produssero una 250cc a quattro tempi, sei cilindri, davvero stupefacente, ma Read e Yamaha strapparono il titolo ai loro grandi rivali con la vittoria. Le due tempi dominavano.

Fonte: https://www.motogp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.