Si accendono i motori, giù la visiera, inizia lo spettacolo!

Tuttavia, in vista della gara, ci sono due marchi che si distinguono dal resto: Yamaha e Ducati. La storia dimostra e ricorda che questa pista permette alle Desmosedici di sfoggiare tutto il proprio potenziale sul lungo rettilineo. Il nuovo record di velocità da 357,6 km/h è stato stabilito, seppur ufficiosamente, da Johann Zarco (Pramac Racing) durante il Test, un dato che non fa altro che ribadire quanto già detto. Ma i piloti di Borgo Panigale dovranno fare attenzione a non perdere troppo tempo nelle altre sezioni della pista ed è questo l’aspetto su cui sembrano aver lavorato con particolare attenzione. Infatti, Jack Miller (Ducati Lenovo Team), Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo) e il francese hanno dimostrato un ottimo ritmo. L’australiano ha impostato il miglior tempo assoluto di questo test. L’interrogativo avanzato da Simon Crafar riguarda la loro capacità di gestire le gomme. 

Fonte: https://www.motogp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *