Rossi dopo le Libere in Qatar: “Il GP è un’incognita. E poi con tutto quel vento…”

Le parole di Valentino Rossi dopo la prima giornata di Libere a Losail: “Siamo soddisfatti ma la verità è che nessuno sa come andrà la gara. Rinviare a lunedì? Io vorrei correre di domenica… Le Ducati vanno forte ma io temo le Suzuki, specialmente Rins”

Un’incognita, “nessuno sa come andrà davvero”, ripete più volte Valentino Rossi dopo la prima giornata di prove libere nel GP Qatar, prima prova del Mondiale MotoGP che scatta domenica 28 marzo a Losail. “L’obiettivo era stare nella top nelle fp2 e ci sono riuscito, quindi per ora va bene così”, ha spiegato il nove volte Campione del Mondo. Rimandando la soluzione del rebus “a domenica pomeriggio”.

le scelte di rossi

—  

“La giornata di sabato sarà più difficile”, ha sottolineato Valentino, “soprattutto per il caldo. Però sono contento intanto di essere andato più veloce rispetto ai test di qualche settimana fa. E poi la mia Yamaha M1 è molto bilanciata, la sento facile da guidare e questo è un gran bene. Siamo a mezzo secondo dal miglior tempo di Miller e addirittura noni, ma questa è la MotoGP ragazzi”, ha sorriso Rossi, che ha scelto la carena 2021 della sua moto “perché è nuova e perché… è più bella”. “La gomma sarà cruciale, e non sappiamo ancora quale scegliere esattamente”, ha spiegato Valentino: “La verità è che nessuno conosce il passo degli altri, le Yamaha qui per esempio sono sempre riuscite a essere veloci, in alcune curve siamo addirittura più veloci delle Ducati di Miller e Bagnaia, però poi bisognerà vedere come andrà la seconda parte della corsa. E nessuno lo sa, per cui… I punti difficili del circuito? Beh, la curva 3 è tosta in entrata, ma è la sequenza sinistra-destra-sinistra della 8-9-10 che mi mette alla prova, è una sequenza molto fisica da fare in moto”.

l’incognita vento in qatar

—  

Le condizioni meteo saranno un fattore, qualcuno dice addirittura al punto di dover rinviare la gara a lunedì. Ma per ora Valentino glissa: “Addirittura rinviare non lo so, io dico che sabato difficilmente riusciremo a migliorare questi tempi, per il caldo e il vento, e domenica potrebbe essere più forte ma dipenderà anche dalla direzione in cui soffierà. Certo, io preferirei correre di domenica”.

rossi e gli avversari

—  

“Sto guidando bene, mi sono allenato e mi sento in forma. Spero di chiudere meglio che nono, questo è sicuro”, ha spiegato Rossi nella conferenza di Losail. “Le Ducati però sono davvero toste, vanno forte, in questo momento Miller e Bagnaia sono i migliori, i più in forma. Mi fanno paura le Suzuki, specialmente Rins, perché ha girato in 1’53”6 ma vedo che la moto è molto dolce con le gomme e questo sarà importante. Poi Mir e Alex, ma specialmente Rins, secondo me vengono sempre fuori alla distanza, io dico che vanno molto forte”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *