Rins: “Non sapevo dove passare le Ducati. Qualifiche punto debole”

Il pilota della Suzuki commenta il sesto posto: “Ho impiegato troppo tempo a capire dove passare le Ducati. Dobbiamo migliorare in qualifica”. Quartararo: “Crollo della gomma posteriore. L’anno scorso facevo 14°”

La grande rimonta di Joan Mir nel Gran Premio del Qatar, primo appuntamento stagionale con la MotoGP, mette un po’ in ombra la buona (anche se non ottima) gara di Alex Rins, capace – dal 14esimo al 17esimo giro – di occupare la quarta posizione in gara e stare con il gruppetto di testa, salvo poi arrivare sesto alla bandiera a scacchi.

Problema sorpassi e qualifica

—  

Il pilota spagnolo, alle prese con una Suzuki tanto in palla in gara quanto in difficoltà in qualifica, come dimostrato sabato, commenta così il proprio weekend: “Ho dovuto spingere tanto per recuperare il terreno perso. Ho impiegato troppo tempo a capire dove passare le Ducati. Non potevo passarle alla curva 15 perché poi sapevo che mi avrebbero passato in rettilineo. E a sei giri dalla bandiera a scacchi avevo le gomme finite. La qualifica è il nostro punto debole, sì. Non sappiamo come, ma dobbiamo migliorare su questo aspetto”.

Quartararo: “crollo della gomma”

—  

Un altro pilota messo in ombra dalla gara del compagno di squadra è senza dubbio Fabio Quartararo, che alla vittoria di Maverick Vinales risponde con un quinto posto dopo un inizio gara da protagonista: “Pronti via il feeling era buono, poi la gomme posteriore ha avuto un crollo che non mi aspettavo e che nei test non era accaduto. Ho cercato di guidare in modo leggermente diverso e Maverick mi ha passato. Faceva un altro campionato e aveva molto più grip di me. Aver passato Miller e Rins è una cosa positiva, l’anno scorso in gare del genere finivo 14° o cadevo, quindi la quinta posizione va bene in un giorno difficile”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *