Dovizioso inaugura la riapertura di Maggiora aspettando la MXGP

Dal 12 al 14 aprile sarà impegnato nei test MotoGP con Aprilia, intanto Andrea Dovizioso ha “riaperto” dopo quasi 5 anni lo storico impianto motocross di Maggiora, in Piemonte, dove si corre il campionato italiano aspettando il Mondiale MXGP a luglio

Maggiora riapre nel segno dei campioni. Dopo quasi cinque anni di pausa forzata (l’ultimo grande evento era stato il Motocross delle Nazioni 2016), lo storico impianto piemontese è tornato a vivere, con un ospite d’eccezione ad aprire l’attività.

dovizioso in pista

—  

A inaugurare il nuovo corso sono stati Andrea Dovizioso (sempre più calato nel mondo del cross e, allo stesso tempo, pronto a testare l’Aprilia a Jerez la prossima settimana), Gautier Paulin (francese che a Maggiora ha vinto un appuntamento MXGP e il Nazioni 2016) e Giacomo Nizzolo (Campione Europeo di ciclismo su strada appassionato di cross). I tre hanno affrontato salti e discese che hanno reso iconico questo tracciato. A dare il simbolico via della giornata, il due volte Campione del Mondo, Alex Puzar. Presente anche l’iridato MXGP 2020 Tim Gajser pronto a sfidare gli avversari nella prima prova del Campionato Italiano in programma questo weekend. “Si fa fatica oggi a trovare una pista di questo livello — ha detto Dovizioso — e girare a Maggiora con piloti come Paulin e Gajser è stato fantastico. Per me era la prima volta su questa pista ed è stata una giornata da incorniciare, nella quale sono riuscito anche a imparare qualcosa dagli altri, cercando costantemente di migliorarmi”.

passato e futuro del motocross

—  

Maggiora era stata posta sotto sequestro a dicembre 2016 ed è stata riaperta, dopo mille difficoltà, grazie al lavoro di Stefano Avandero. Ora si può parlare di futuro, un futuro che si chiama Campionato Italiano Motocross Prestige (10-11 aprile), Campionato Europeo Motocross d’Epoca (17-18 aprile) e Gran Premio d’Italia MXGP, programmato per il 4 luglio. Maggiora Park però significa anche percorsi per bici e, quando sarà possibile, eventi di vario genere. In questo periodo vedere un’attività riaprire è un segnale fiducia, non solo per il Motocross.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *