Razgatlioglu, asintomatico ma ancora positivo. Ad Aragon ci sarà Niccolò Canepa

Il tampone anti-Covid di ieri ha dato esito positivo: Toprak non può ancora tornare in pista. Al suo posto, ai test in programma tra qualche giorno, ci sarà l’italiano

Niente da fare, il ritorno è rimandato. Toprak Razgatlioglu non potrà tornare in pista ad Aragon, in occasione dei test programmati per la prossima settimana. Il pilota turco del team Pata Yamaha è infatti risultato nuovamente positivo al tampone per il Covid-19, e sebbene asintomatico fin dal principio sarà ancora costretto a lasciare le “chiavi” della sua Yamaha R1 a un sostituto. Che, nella fattispecie, sarà il nostro Niccolò Canepa.

CANEPA IN SELLA

—  

Sia Razgatlioglu che il team dei Tre Diapason aspettavano con trepidazione il verdetto dell’esame di ieri, il tampone che avrebbe potuto sbloccare la situazione e dare dunque il via libera al funambolo di Sakarya. Purtroppo, però, l’esito non è stato quello sperato e Toprak ha dovuto alzare bandiera bianca anche in vista della due giorni di prove.

Sintomi

—  

“Nonostante si senta al cento per cento e non abbia sintomi, Razgatlioglu è sfortunatamente risultato nuovamente positivo al tampone effettuato ieri”, ha spiegato la squadra dei Tre Diapason attraverso un post Instagram. “Toprak non sarà dunque presente ai test di Aragon della prossima settimana. Tutti in Yamaha speriamo di rivederlo presto sulla sua R1”.

Ai ripari

—  

A Iwata – o meglio, a Gerno di Lesmo – hanno dovuto dunque correre ai ripari, affidando temporaneamente la moto del turco a Niccolò Canepa. Il genovese, per la verità ancora affetto dai postumi della caduta rimediata a febbraio durante i test Endurance di Valencia, affiancherà dunque l’esordiente Andrea Locatelli .

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *