WRC: Toyota prova una nuova aerodinamica. Esordirà in Croazia?

Il Rally Croazia, terzo appuntamento del WRC 2021, si avvicina giorno dopo giorno, così tutti i team della classe regina del Mondiale stanno svolgendo test per arrivare pronti alla prima uscita stagionale su asfalto.

Se Hyundai ha recentemente preferito prepararsi schierando al Rallye Sanremo i tre equipaggi titolari, Toyota Gazoo Racing sta svolgendo alcune giornate di test proprio in Croazia per prendere confidenza con le Pirelli PZero Soft e Hard, ma non solo.

In questa sessione di prove il team diretto da Jari-Matti Latvala ha provato nuovamente la nuova aerodinamica che aveva fatto il suo esordio nei test svolti da Toyota lo scorso dicembre, quelli programmati per arrivare pronta al Rallye Monte-Carlo 2021. Una novità importante, perché dovrebbe trattarsi di una delle poche previste per il 2021.

Nei test di 5 mesi or sono le nuove componenti sono state provate dai tre piloti ufficiali, Sébastien Ogier, Elfyn Evans e Kalle Rovanpera, ma anche da Takamoto Katsuta, in versione test, ossia completamente nere. Nei test che Toyota sta svolgendo in questi giorni, invece, le nuove soluzioni sono state utilizzate già implementate, colorate con la livrea da gara.

Un segno legato al fatto che, con tutta probabilità, saranno fatte esordire in gara dal 23 al 25 aprile al Rally Croazia. Le parti in questione – nuovi profili a sbalzo con endplate (già adottate anche da Hyundai a partire dal Rallye Monte-Carlo), ma anche passaruota dotati di diverse pinne per pettinare i flussi, nonché nuovi profili davanti agli specchietti per indirizzare i flussi vero l’ala posteriore e diminuire le turbolenze in quella zona, sempre piuttosto nocive – dovrebbero essere state omologate alla fine del mese scorso, ecco perché potremmo già vederli esordire in Croazia.

Per Toyota, il terzo appuntamento del Mondiale, sarà molto importante perché dovrà consentire ai tre equipaggi ufficiali di rifarsi dopo un Rally Arctic Finland ben lontano dagli standard offerti al Rallye Monte-Carlo.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *