Rabat racconta: “Felice di essere tornato, Ciabatti mi aveva fatto spaventare”

Il pilota spagnolo, campione Moto2 nel 2014, torna nella top class per rimpiazzare l’infortunato Jorge Martin. In conferenza stampa rivela di essere stato vittima di uno scherzo da parte del Direttore sportivo Ducati

Test continui, allenamento senza sosta. Tutto per farsi trovare pronto al primo appuntamento ad Aragon, il 23 maggio, data dell’inizio del Mondiale Superbike. Tuttavia, per qualche giorno, Tito Rabat metterà in secondo piano l’obiettivo di battere Jonathan Rea nel suo regno. Infatti è arrivata la convocazione da parte della Ducati per rimpiazzare l’infortunato Jorge Martin a Jerez. Ma se la notizia è stata piacevole, la comunicazione allo spagnolo ex campione Moto2 è stata davvero particolare.

SORPRESA

—  

Infatti lo stesso Rabat ha svelato di essere stato vittima di uno scherzo da parte di Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo della squadra italiana: “Stavo facendo motocross quando Paolo mi ha chiamato. Non gli ho risposto perché ero in moto. Quando ho finito, verso le 13, mi ha contattato di nuovo e mi ha detto: ‘Tito, ti avevo cercato prima per offrirti il posto di Martin, ma siccome non mi hai risposto, ho preso qualcun altro’”. Una doccia fredda, a cui ha fatto seguito la reazione gioiosa: “Per qualche istante gli ho creduto, poi ho capito che stava scherzando. Ho iniziato a correre e a esultare per la felicità”.

ASPETTATIVE

—  

Per Rabat non sarà un compito facile non far rimpiangere l’ottimo Martin. Lo spagnolo classe 1989 ha spiegato: “Sono felice, ma anche un po’ spaventato. Comunque non ho particolari aspettative dalla gara di Jerez. Voglio solo essere concentrato e lavorare con calma, dando il massimo e imparando insieme a la squadra. Darò tutto per sfruttare questa opportunità”.

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *