“Quando si parla di aspetti tecnici spariscono le barriere”

La sua tesi di laurea sulle traiettorie motociclistiche le ha poi permesso di conquistarsi un posto nel reparto corse della casa di Noale concentrandosi sempre di più sulla simulazione dinamica, le ottimizzazioni di sviluppo e strategie. Ben presto Elena è diventata un riferimento, non solo in azienda, ma anche in pista, nel paddock: “Con l’introduzione del software unico Magneti Marelli ho cambiato ambito spostandomi sulle strategie e sulle analisi. Così ho iniziato a frequentare i Gran Premi scoprendo, ancora una volta, un modo nuovo e diverso di fare il mio lavoro. Essendo  nel dipartimento che rappresenta il punto d’arrivo di tutti i dati e informazioni, ho modo di relazionarmi con i motoristi, elettronici, dinamici e veicolisti potendo conoscere meglio ogni aspetto della moto”.

Fonte: https://www.motogp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *