Misano, le pagelle: Bagnaia da 10, Quartararo da Mondiale. Bastianini, gara da film

Ha inseguito per due anni quella vittoria che per un motivo o per l’altro gli sfuggiva sempre e poi in otto giorni ha messo a segno una doppietta straordinaria, battendo il campione di ieri e quello, per il momento, di oggi. Veloce, tanto, intelligente di più, frenatore micidiale ma guida di una pulizia esemplare. L’Italia, e la Ducati, sono messi davvero bene con uno così

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.