Beaubier e Kelly, pronti a portare in alto l’American Racing

“Non sto dicendo che quest’anno non sarà affatto difficile, ma l’anno scorso è stato davvero, davvero complicato. Abbiamo vissuto momenti davvero buoni, un sacco di cadute, un paio di top 5 e una manciata di piazzamenti in top 10. È sicuramente una base di partenza. Sono davvero entusiasta di avere Sean in squadra e di essere due americani. È strano perché più progredivo nelle competizioni mi trovavo ad essere sempre il più giovane tra i compagni di squadra e sarà il contrario. Sono stato compagno di squadra di Josh Hayes e lo ammiro, so già come va. Ho imparato molto e ora i ruoli si sono invertiti. Non vedo l’ora di iniziare e spero di rendervi orgogliosi”.

Fonte: https://www.motogp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.