WEC | Porsche vuole Ye sulla LMDh: il percorso sarà fra GT e LMP2

Carica lettore audio

La nuova avventura di Yifei Ye da pilota ufficiale Porsche comincerà dalla Asian Le Mans Series, primo capitolo di un percorso che potrà poi portarlo a guidare una LMDh.

Il nuovo prototipo della Casa tedesca è in fase di sviluppo, dopo che è statoa portato in pista per la prima volta un paio di settimane fa da Frédéric Makowiecki.

Intanto Ye, ingaggiato dal ramo Asia Pacific di Porsche Motorsport, dà il via al programma che lo vedrà salire per la prima volta a bordo di una 911 GT3-R gestita dalla Herberth Motorsport nei quattro round che si terranno fra Abu Dhabi e Dubai, in equipaggio con Klaus Bachler ed Antares Au.

In Porsche, però, l’obiettivo è farlo crescere in modo da avere un potenziale pilota per la LMDh una volta che questa sarà pronta, per cui si sta pensando a quale squadra LMP2 assegnarlo nel 2022 del FIA World Endurance Champion o in ELMS.

Yifei Ye, Porsche Asia

Yifei Ye, Porsche Asia

Photo by: Porsche

“Nel 2022 Yifei farà diverse cose perché siamo convinti che tra GT e prototipi potrà prepararsi bene in vista della LMDh – sipega il capo di Porsche Motorsport Asia Pacific, Alexandre Gibot, a Motorsport.com – Correre in ALMS è il primo grande passo per integrarlo nella nostra famiglia”.

“Chiaramente il modo migliore di allenarsi per guidare una LMDh è fare la LMP2, ma per Yifei la porta di un potenziale programma in LMDh è apertissima, per cui vogliamo dargli il meglio per ottenere le prestazioni di livello di cui ha bisogno”.

Per ora non sono state prese decisioni definitive, anche se ogni soluzione è al vaglio della Porsche.

“Ha provato con Cool Racing alla fine dell’anno scorso, ci sono varie opzioni e l’obiettivo è annunciare qualcosa dopo la ALMS. Ma non escludo anche altre uscite nel GT, ci sono auto presenti in serie importanti come GT World Challenge Europe”.

“Nel 2022 però la sua priorità sarà concentrarsi sulla LMP2, è importante che torni a Le Mans, dove per altro ha rischiato di vincere nel 2021, e affronti una griglia folta come le 39 auto del WEC annunciate. Ma anche l’opzione ELMS è valida, quindi valuteremo”.

Yifei Ye, Porsche Asia

Yifei Ye, Porsche Asia

Photo by: Porsche

Dal canto suo, il cinese è carico per affrontare la nuova sfida da pilota ufficiale di una Casa e ansioso di mettersi all’opera.

“Sono entusiasta di poter correre con una GT per la prima volta, ma sono abituato a salire sulle macchine senza fare test. Anche l’anno scorso debuttai su una LMP2 senza aver fatto esperienza, anche se i prototipi sono simili più alle monoposto, come le F3 dell’Eurofomula Open che guidai nel 2020. Ci sarà tanto da imparare, ma potrò adattarmi in fretta”.

“Penso ci saranno altre occasioni oltre a questa e fare una gara importante dove ottenere un bel risultato può essere utile per il curriculum. Fare cose diverse ha i suoi benefici ed essendo un giovane potranno aiutarmi a diventare un pilota completo, oltre che rapportarmi meglio col team”.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *