WRC | Hyundai svela la line up piloti per il Rally di Svezia

Carica lettore audio

In casa Hyundai Motorsport tutto come previsto. Questa mattina il team di Alzenau ha svelato la propria line up piloti per il secondo evento del WRC 2022, il Rally di Svezia.

L’unico evento della stagione che sarà svolto sulla neve si terrà dal 24 al 27 febbraio e Hyundai proporrà nuovamente gli stessi equipaggi già schierati al Rallye Monte-Carlo.

Al volante della Hyundai i20 N Rally1 numero 11 ci sarà Thierry Neuville, navigato da Martijn Wydaeghe. Il belga è reduce dal sesto posto di Monte-Carlo, condito da tre punti supplementari grazie al terzo posto ottenuto nella Power Stage. Un risultato deludente, ma il migliore ottenuto dalla Casa coreana nella prima uscita della stagione.

Sulla seconda i20 N Rally1 ci sarà invece Ott Tanak, a cui detterà le note il solito Martin Jarveoja. L’equipaggio estone partirà probabilmente tra i favoriti per la vittoria dell’evento, considerando che a Monte-Carlo è stato costretto al ritiro per aver rotto 2 gomme sulle 5 a disposizione e per aver danneggiato il motore della propria vettura durante il secondo giorno di gara.

Stesso discorso varrà per Oliver Solberg ed Elliott Edmondson. Lo svedese è reduce da un weekend difficile a Monte-Carlo, reso ancora più complicato da fumi che dal motore venivano incanalati nell’abitacolo della sua i20, facendolo deconcentrare. Uno di questi momenti di poca concentrazione lo ha portato a uscire di strada nella giornata di sabato, mentre il ritiro è arrivato dopo la prima speciale di domenica, a causa di un malessere dovuto proprio ai fumi nell’abitacolo.

Anche Solberg sarà tra i favoriti per il podio in Svezia, considerando l’ottimo esordio nel WRC dello scorso anno e l’ottima posizione di partenza di cui potrà usufruire dopo il ritiro di Monte-Carlo.

Leggi anche:

Il punto interrogativo rimane però legato alla competitività della i20. Il Rallye Monte-Carlo è stato solo un episodio causato da una preparazione inadeguata dell’evento, o la vettura ha davvero bisogno di uno sviluppo importante per raggiungere le prestazioni della GR Yaris Rally1 e della Ford Puma Rally1 Hybrid EcoBoost? Tra un mese, lo scopriremo.

 

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *