WEC | BMW punta a correre a Le Mans nel 2024 con la LMDh

Carica lettore audio

Il capo uscente di BMW Motorsport, Mike Krack, ha ammesso come al momento si stia valutando una espansione del programma 2023 che vedrà la Casa di Monaco concentrata sull’IMSA.

Krack, che assumerà la carica di team principal in Aston Martin a breve, ha spiegato come sia in discussione la possibilità che la BMW torni a correre la classica di durata francese proprio per celebrare il successo alla 24 Ore di Le Mans in occasione del venticinquesimo anniversario.

Una stagione completa nel WEC nel 2024 come team ufficiale è una delle opzioni, ha confermato Krack a Motorsport.com, e così facendo si andrebbe ad espandere quel programma che vedrà la BMW impegnata dal prossimo anno in IMSA con due vetture gestite dal team Rahal.

Leggi anche:

“Valuteremo il da farsi nei prossimi mesi e cercheremo di capire quale sarà il prossimo passo e cosa accadrà dopo il 2023”.

“Krack ha poi rivelato come le discussione con i promoter del WEC e gli organizzatori della 24 Ore di Le Mans sono già in corso mentre BMW pianifica il futuro del suo prototipo LMDh.

“Se vuoi prendere in considerazione un programma a Le Mans devi discuterne con l’ACO e impegnarti per una certa durata. Tuttavia dobbiamo mettere insieme tutti gli elementi. Non c’è ancora una decisione definitiva, ma il tempo scorre…”.

Mike Krack ha poi espresso il desiderio di avere vetture clienti non solo in IMSA ma anche nel WEC.

“Idealmente dovremmo avere un team cliente in IMSA ed uno nel WRC. Con le nuove vetture LMDh non è una mossa sensata scendere in pista solo con il team ufficiale”.

“Ovviamente hai bisogno di avere l’interesse dei team e sottoscrivere gli accordi, ma se accadesse saremmo felici”.

Il boss uscente di BMW Motorsport ha poi confermato il rispetto dei programmi che vedranno la LMDh della Casa tedesca scendere in pista per la prima volta a metà luglio.

“Nonostante tutti i problemi di consegna che l’industria automobilistica sta affrontando in questo periodo, sono davvero felice di poter annunciare che la tabella di marcia verrà rispettata”.

“Maurizio Leschiutta (capo del progetto LMDh in BMW ndr.) e tutti i soggetti coinvolti stanno svolgendo un ottimo lavoro cercando di anticipare eventuali problemi nella catena di forniture”.

Krack non ha voluto rivelare alcun dettaglio relativo al motore a combustione interna che sarà installato sulla BMW LMDh.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *