WEC | Peugeot: due settimane per decidere se correre a Le Mans

Carica lettore audio

Entro la fine del mese si saprà se la Peugeot confermerà l’iscrizione della sua 9X8 Hypercar al FIA World Endurance Championship per poi prendere parte alla 24h di Le Mans.

Come già noto da tempo, la Casa del Leone in realtà ha dato adesione alla stagione 2022 con due vetture, ma al momento la loro omologazione non è stata completata e il team salterà la prima gara di Sebring.

Per essere al via dell’evento sul Circuit de la Sarthe, bisogna però presenziare ad almeno uno di quelli precedenti, per cui non resta che capire se alla 6h di Spa-Francorchamps ci saranno i presupposti per avere le Peugeot in griglia.

Nel frattempo proseguono i test di sviluppo e dopo l’uscita di Aragon ci si è recati al Paul Ricard con Kevin Magnussen, Mikkel Jensen, Paul Di Resta, Loic Duval e Gustavo Menezes a lavorare con il prototipo transalpino.

Rifornimento per la Peugeot 9X8

Rifornimento per la Peugeot 9X8

Photo by: Peugeot Sport

“A fine febbraio, o al massimo all’inizio di marzo, verrà pubblicato l’elenco degli iscritti a Le Mans, per cui prenderemo una decisione entro quel periodo. E’ chiaro che è una scelta difficile per tutti noi perché c’è grande voglia di correre”, ha spiegato Jean-Marc Finot, capo di Stellantis Motorsport.

“Come sappiamo, però, le specifiche delle Hypercar saranno congelate per 5 anni una volta ottenuta l’omologazione, per cui sarebbe assurdo accettare un rischio per poi pagare un prezzo così alto”.

Fin dalla presentazione avvenuta nel luglio dello scorso anno, in Peugeot Sport hanno sottolineato che il progetto era molto ambizioso, dunque sarebbe servita la massima attenzione – e una buona dose di pazienza – per capire bene quando esordire.

“L’ho sempre detto: per correre a Le Mans, dovremo andare a Spa. E’ il principio del campionato, serve per definire il Balance of Performance per la 24h, questo è chiaro a tutti”, aggiunge il Direttore Tecnico, Olivier Jansonnie, che evidenzia quanto si stia cercando di fare in quella che oggi è diventata una corsa contro il tempo.

“Abbiamo provato al Paul Ricard la settimana scorsa, faremo altri test prima di prendere una decisione definitiva. Per ora è tutto una scommessa, ma posso dire che i risultati ci hanno reso felici per ora”.

Loic Duval, Peugeot 9X8

Loic Duval, Peugeot 9X8

Photo by: Peugeot Sport

“I dati che avevamo ottenuto in simulazione ci davano fiducia e in pista si sono confermati, ma vogliamo rimanere umili. La chiave resta l’affidabilità, è il problema principale che dobbiamo risolvere per poi correre a Le Mans”.

“Al Paul Ricard abbiamo cominciato coi long-run, ma da qui a dire che era una simulazione endurance è ancora presto. Abbiamo girato anche di notte, ma ad ogni minimo dubbio o grattacapo la macchina è stata richiamata ai box per risolvere le questioni in maniera minuziosa, per poi rimandarla in pista senza problemi”.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *