Sky Sport presenta la stagione motoristica, la più ricca di sempre

Carica lettore audio

Inizia il conto alla rovescia per un 2022 in cui “ne vedremo di tutti i motori” su Sky, che ha presentato oggi la sua stagione motoristica, la più ricca di sempre. Formula 1 e MotoGP restano i campionati di riferimento, ma le quattro e le due ruote non finiscono qui, anzi: c’è molto altro quest’anno che si aggiunge all’offerta già molto ampia della Pay TV, in grado di lanciarsi in una nuova sfida per offrire sempre il meglio de motorsport.

Si comincia a marzo e si arriverà a novembre, con la fine dei campionati, dopo aver trascorso ben 40 weekend con oltre 380 gare e più di 1400 ore di programmazione live. Si comincia dai confermati campionati di Formula 1,  MotoGP, Superbike e la Formula E. La NTT Indycar Series rappresenta un gradito ritorno, ma ci sono anche dei debutti: quest’anno su Sky si potranno seguire il WRC, il GT World Challenge Europe e la W Series, tutti distribuiti tra i canali Sky Sport F1, Sky Sport MotoGP e Sky Sport Action.

Formula 1, l’inizio di una nuova era su Sky

Il tanto atteso 2022 della Formula 1 è arrivato: il nuovo regolamento, che ha portato ad avere monoposto totalmente differenti, segna un cambiamento importante nello sport di punta delle quattro ruote. Ma Sky non mancherà e, mentre la Formula 1 è in pista per i test di Barcellona, il confermatissimo team si Sky Sport F1 sta scaldando i motori per l’inizio del campionato, che avverrà a metà marzo con il Gran Premio del Bahrain. Da Manama si partirà per una stagione di ben 23 appuntamenti, la più lunga della storia della Formula 1. “Al volante” del commento troveremo Carlo Vanzini, affiancato da Marc Gene e da Roberto Chinchero, con Mara Sangiorgio ai box e Federica Masolin accompagnata da Davide Valsecchi negli approfondimenti pre e post gara.

MotoGP senza Valentino, ma quanta bella Italia!

La MotoGP non sta vivendo la rivoluzione tecnica della Formula 1, ma il 2022 rappresenta sicuramente un momento importante: sarà il primo anno senza Valentino Rossi (che però vedremo nel GT World Challenge Europe). L’uomo cardine dello sport che ha reso grande non sarà in griglia di partenza, ma Sky Sport MotoGP non si ferma, anzi. Nella stagione più lunga di sempre, ben 21 appuntamenti, Guido Meda e Mauro Sanchini racconteranno dalla cabina di commento le gesta dei piloti più forti al mondo, con un occhio ai tanti italiani che stanno raccogliendo il testimone del Dottore (e di cui si parlerà nel nuovo format dedicato alle monografie dei piloti). Anche quest’anno Vera Spadini condurrà i pre e post gara, mentre Antonio Boselli e Sandro Donato Grosso racconteranno la MotoGP dai box, affiancati da Mattia Pasini, che sarà il terzo inviato addetto al commento tecnico. Arriva anche “Paddock Life”, un nuovo format che mira a raccontare il magico mondo del mondiale da dietro le quinte.

Oltre 20 campionati: l’offerta del motorsport su Sky è la più ampia di sempre

Formula 1 e MotoGP sono i campionati di punta, ma su Sky c’è spazio per il motorsport a 360 gradi, con l’arrivo di tante categorie che arricchiscono ulteriormente l’offerta. Nel 2022 infatti torna la NTT Indycar Series, che sarà commentata dal duo Matteo Pittaccio-Biagio Maglienti e si partirà questo fine settimana con l’appuntamento di St. Petersburg. Questa stagione inoltre sarà anche quella del debutto su Sky del WRC: il mondiale rally approda sulla Pay TV più diffusa in Italia, con il commento di Rosario Triolo e Lucio Rizzica. Il 13 aprile inoltre sarà la volta del GT World Challenge, dove vedremo Valentino Rossi nella sua “seconda vita da pilota”, debuttando a Imola. Non manca inoltre “la quota rosa”: al via su Sky anche la W Series, il campionato interamente al femminile che comincerà l’8 maggio da Miami e che per tutti gli otto appuntamenti sarà commentato da Alessandra Neri.

Non solo novità: una delle tante conferme di Sky anche per la stagione 2022 è il mondiale Superbike. Le derivate di serie hanno vissuto un campionato incredibile lo scorso anno e gli ultimi test svolti nei giorni scorsi hanno dimostrato che ci sono tutti gli ingredienti per avere una stagione altrettanto elettrizzante quest’anno. Si comincerà con il round di Aragon, dove ritroveremo il duello Jonathan Rea-Toprak Razgatlioglu e a cui si aggiungerà Alvaro Bautista, apparso in grande forma al ritorno con Ducati. Squadra che vince non si cambia, dunque in cabina di commento per la Superbike avremo anche quest’anno Edoardo Vercellesi affiancato da Max Temporali.

Non si possono inoltre dimenticare le categorie propedeutiche alla Formula 1: anche nel 2022 Sky seguirà in diretta F2 e F3. Per le quattro ruote, si potranno seguire anche il Ferrari Challenge e la Porsche Supercup. Per quanto riguarda le due ruote invece, nella stagione motoristica sono comprese la Moto2 e la Moto3, classi di contorno alla MotoGP. Ci saranno inoltre FIM Junior GP, CIV e Rookies Cup. Non viene messo da parte nemmeno l’elettrico, che rappresenta il futuro del motorsport e vede in Formula E e in MotoE i suoi campionati principali, ovviamente trasmessi in diretta su Sky.

Prosegue inoltre la collaborazione con Eurosport, che avrà il suo culmine con la 24 Ore di Le Mans, l’evento più seguito in assoluto del Mondiale Endurance che avrà luogo l’11 e 12 giugno. Si potrà seguire in diretta anche la 1000 Miglia di Sebring USA, in programma il 18 marzo. Sui canali 210 e 211 di Sky saranno disponibili per le quattro ruote anche il WTCR FIA World Touring Cup e il PURE ETCR, e per le due ruote il Mondiale motocross con le classi MXGP e MX2, il BSB e lo Speedway.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *