WRC | Pirelli: al Safari grande attenzione alle spalle delle gomme

Carica lettore audio

Ormai i rally, a prescindere dalla categoria, si sono trasformati in vere e proprie gare a tappe… Sprint. Prove Speciali in cui i decimi sono diventati fondamentali per ottenere un grande risultato o, vice versa, trovarsi in fondo alla classifica. Il Safari Rally, invece, rappresenta la classica eccezione che conferma la regola.

Tornato nel calendario da due stagioni, ma svolto per la prima volta nel 2021 dopo l’arrivo della pandemia da COVID-19, il rally che si tiene in Kenya ha tutte le caratteristiche per essere uno dei più duri evento del calendario 2022 del WRC.

Rocce, strade sterrate insidiose, fesh-fesh, il tutto condito da velocità elevatissime e la presenza di numerosi animali selvatici che rendono il Safari un evento unico nel suo genere.

Per il sesto evento del Mondiale Rally 2022, Pirelli porterà le Scorpion KX WRC e lo farà nelle due mescole realizzate, ovvero le Hard e le Soft. Le gomme 2022 sono state rinforzate nella struttura proprio per resistere al peso extra e alla maggior coppia offerta dalla propulsione ibrida.

In Kenya le mescole che saranno considerate le principali sono le Soft. Daranno un grip elevato nelle condizioni di fondo scivoloso, mentre le Hard saranno alternative molto importanti per le prove con un fondo sconnesso e ricco di pietre insidiose.

 

“Lo scorso anno abbiamo visto che il Safari Rally rimane una maratona, e non una gara sprint come gli altri rally. In Kenya le gomme non soffrono molto l’usura e questo è uno dei motivi per cui quest’anno la scelta principale dei team sarà la gomma morbida”, ha dichiarato Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli.

“L’attenzione si concentra invece sulla spalla delle gomme, perché dovrà resistere all’enorme quantità di rocce e di solchi estremamente profondi che si trovano in molti tratti delle tappe, con impatti abbastanza forti da danneggiare le componenti meccaniche delle auto che possono porre fine immediatamente alla gara di un pilota”.

“Con molti tratti da fare in pieno, seguiti da brusche frenate, le strutture rinforzate dei nostri ultimi pneumatici Scorpion KX WRC saranno messe alla prova. La forza e le prestazioni sono fondamentali in questo tipo di evento, che è unico nel suo genere”.

Pirelli porterà in Kenya 2000 gomme, 570 di queste per la classe regina del WRC, per le vetture Rally1. Ogni pilota potrà utilizzare 32 gomme nel corso dell’evento. I piloti potranno scegliere 4 gomme ulteriori prima dello shakedown, in aggiunta all’allocazione standard.

Ecco la quantità di gomme a disposizione di ogni pilota Rally1 per il Safari Rally:

28 Scorpion KX Soft
8 Scorpion KX Hard

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.