24h di Le Mans | La F1 evita la concomitanza col Centenario 2023

Carica lettore audio

Finalmente, è proprio il caso di dirlo. Nel 2023 non ci sarà la concomitanza tra un Gran Premio di Formula 1 e la 24 Ore di Le Mans.

Il Consiglio Mondiale della FIA ha pubblicato ieri le date del calendario per la prossima stagione del circus, che sale a 24 appuntamenti in totale.

Impegni sempre più ad ampio raggio per quella che è considerata la massima serie motoristica, che negli ultimi anni non si era fatta molti problemi nel provare ad evitare sovrapposizioni con altre gare importanti.

Tra queste recentemente c’è stata appunto Le Mans, che in passato riceveva un occhio di riguardo dalla Federazione Internazionale, la quale si impegnava a non far disputare altre corse e manifestazioni del suo panorama incentrando l’attenzione sulla classica endurance francese, considerata tra le gare più prestigiose di tutti i tempi, se non la massima.

Questa cosa è venuta meno ultimamente, in po’ per il calo di interesse e importanza che ha subìto il FIA World Endurance Championship, soprattutto nei confronti di una Formula 1 che regna sovrana e che dal canto suo si sta allargando sempre di più, trovando ovviamente più difficoltà a non avere concomitanze.

Trofeo del Centenario della 24h di Le Mans

Trofeo del Centenario della 24h di Le Mans

Photo by: ACO

Ma il 10-11 giugno del prossimo anno la 24 Ore di Le Mans festeggia il Centenario dalla sua prima gara disputata sul Circuit de la Sarthe nel 1923 (preparando anche un trofeo dedicato) e, tenendo conto del ritorno in auge del campionato grazie ai nuovi regolamenti Hypercar e LMDh, la FIA si è preoccupata di non avere la problematica di un GP di F1 nello stesso fine settimana.

“La F1 ha pubblicato il suo calendario 2023 e tutti i fan dell’endurance sono molto contenti di vedere che non ci saranno Gran Premi nel fine settimana della 24h di Le Mans”, ha dichiarato Pierre Fillon, Presidente dell’Automobile Club de l’Ouest, organizzatore della gara.

“Il prossimo giugno festeggeremo il Centenario, per cui vorrei ringraziare sinceramente la FIA, il suo Presidente Mohammed Ben Sulayem, e la gestione della F1 per aver preso questa importante decisione”.

Questa scelta aprirà nuovamente alla possibilità di vedere un pilota di F1 a Le Mans. Ad esempio, nel 2015 era stato Nico Hülkenberg ad approfittarne riuscendo pure a vincere con la Porsche LMP1, mentre Fernando Alonso lo ha seguito con Toyota un paio d’anni dopo.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.