IMSA | BMW: ecco livrea 2023 e piloti della M Hybrid V8 LMDh

Carica lettore audio

Il Petersen Museum di Los Angeles è stato teatro della presentazione dei colori ufficiali che la nuovissima BMW M Hybrid V8 LMDh indosserà a partire dal prossimo anno.

Il debutto in pista del prototipo bavarese in una competizione è previsto per la 24 Ore di Daytona di gennaio, primo evento dell’IMSA SportsCar Championship 2023, dunque ecco il perché la scelta di recarsi in Nord America per mostrare la livrea che riprende i colori del marchio – bianco-blu-rosso-nero – la ‘M’ che appare grande sulla pinna del cofano motore e nella parte frontale.

In questi mesi proseguiranno i test di sviluppo del mezzo ibrido costruito su telaio Dallara, fra l’altro in settimana sceso per la prima volta sul tracciato di Sebring e pronto per essere esposto alla Petit Le Mans dell’1-2 ottobre, mentre nel frattempo sono stati anche annunciati i primi nomi dei piloti che lo guideranno in campionato l’anno prossimo.

Seguiti dal BMW M Team RLL, a dare l’assalto al successo della Classe GTP vedremo alternarsi al volante Connor De Phillippi, Philipp Eng, Augusto Farfus e Nick Yelloly, mentre a Daytona uno dei concorrenti aggiunti agli equipaggi sarà Colton Herta.

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Photo by: BMW

“Siamo orgogliosi che, parallelamente al 50° compleanno di BMW M, torneremo sul grande palcoscenico del motorsport con la BMW M Hybrid V8. Siamo felici che questa avventura inizi in Nord America, il mercato internazionale più importante per BMW M GmbH”, ha dichiarato l’AD di BMW, Franciscus Van Meel.

“Dopo tutto, la BMW M Hybrid V8 è più di una semplice auto da corsa, sta aprendo la strada a un futuro elettrico per BMW M, dimostrando con forza quanto possa essere dinamica ed emotiva la M Power elettrificata”.

Il responsabile di BMW M Motorsport, Andreas Roos, ha aggiunto: “Tornare nella classe regina del motorsport e lottare per le vittorie assolute in gare leggendarie come Daytona, Sebring e Road Atlanta nel 2023 è una sfida importante e un’enorme motivazione per tutti i membri di BMW M Motorsport”.

“Abbiamo lavorato molto duramente negli ultimi mesi per preparare la BMW M Hybrid V8 per le gare in tempi brevi. Voglio ringraziare tutti i nostri partner di Dallara, del Team RLL, del nostro team di sviluppo RMG e di BMW Group Designworks per il fantastico supporto nell’assemblaggio, nello sviluppo e nei test della vettura”.

“E grazie anche ai nostri partner sponsor. Senza il loro sostegno non sarebbe possibile portare avanti un progetto del genere. La BMW M Hybrid V8 è una bellissima auto da corsa. Il nostro compito è ora quello di renderla veloce. Stiamo lavorando per raggiungere questo obiettivo giorno per giorno e siamo fiduciosi che saremo pronti a gennaio, quando ci metteremo davvero al lavoro per la prima volta a Daytona”.

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Photo by: BMW

Il direttore del Team RLL, Bobby Rahal, gli ha fatto eco: “Conosciamo benissimo e apprezziamo il livello di impegno e dedizione che ci vorrà da parte di RLL per avere successo in questa nuova avventura. BMW M Motorsport ci sta fornendo un’ottima vettura, motore e formazione di piloti, di cui siamo molto soddisfatti”.

“Siamo consapevoli della portata della sfida che ci attende e non vediamo l’ora di affrontarla. Come già accaduto in passato, il livello di collaborazione e di lavoro di squadra è stato enorme. Il fatto di partire da zero consente al nostro personale di avere una buona visione della vettura fin dall’inizio. Ho imparato da tempo che bisogna moderare le aspettative”.

“Certo, si hanno delle speranze e si sa che alla fine arriverà il successo. Ma, come in ogni nuovo programma automobilistico, ci sono circostanze impreviste che possono giocare a favore o a sfavore. Per RLL, si tratta di essere pronti ad affrontare entrambe le situazioni”.

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Photo by: BMW

Per quanto riguarda la colorazione, che fino ad ora era stata ‘mimetica’ denominata “Icons of IMSA”, utilizzando uno schema che rievocasse i 50 anni del marchio, il responsabile di BMW Group Designworks, Michael Scully, ha spiegato come il suo gruppo di lavoro ha scelto di procedere.

“Questi elementi sono stati ripresi e trasformati in un’immagine di riferimento per il futuro; a prima vista potrebbe sembrare un disegno triangolare astratto sul V8 ibrido BMW M, ma quando lo si osserva di lato, il logo M si inserisce perfettamente, come fosse ricostruita”, dice Scully.

“Inoltre il design presenta anche riferimenti al programma ‘Mbedded’, al logo BMW e utilizza elementi blu e viola per rievocare i colori naturali dell’elettricità. Inoltre, la livrea di serie reca l’ormai caratteristica estensione nera opaca di BMW M Motorsport davanti all’abitacolo,sul parabrezza sotto il lato del guidatore, estendendo così all’esterno dell’auto il segno distintivo del design BMW, orientato verso il pilota per migliorare la sua concentrazione”.

“In realtà, sulle vetture da gara questo elemento opaco sarà l’unica lamina nera della vettura, poiché tutte le altre aree nere mostrate al lancio rimarranno in fibra di carbonio. Questa misura ci permette di ridurre il peso del 25-30% rispetto a una livrea convenzionale per le auto da corsa. Un ottimo esempio di intersezione tra il DNA del design BMW e l’efficienza, che rende progetti di gara come questo così coinvolgenti”.

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Photo by: BMW

Sul fronte piloti, sono già state scelte anche le formazioni fra quelli annunciati sopra. De Phillippi/Yelloly saranno i conduttori della BMW #24, Farfus/Eng saliranno sulla #25, con Herta che correrà per il team a Daytona, Sebring, Watkins Glen e Road Atlanta, ossia le gare dell’Endurance Cup IMSA, per la quale in seguito arriveranno altri nomi a completare gli equipaggi.

“Da quando è stato annunciato il progetto GTP, è stato un mio sogno far parte del programma – ammette De Phillippi – So che siamo tutti desiderosi di ottenere risultati con la BMW al massimo livello della competizione IMSA. È un onore per me aver avuto questa opportunità unica”.

Eng lo segue: “Non vedo l’ora di affrontare questa sfida e sono grato a BMW per la fiducia che ha riposto in me. Non dimenticherò mai i miei primi giri sulla LMDh. È un’auto da corsa di razza con un’enorme quantità di prestazioni e potenza. Mi ricorda le auto di Classe 1 del DTM. Sarà molto divertente guidarla sui circuiti IMSA”.

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Livrea BMW M Hybrid V8 LMDh

Photo by: BMW

Contento anche Yelloly: “Dopo le mie prime uscite a Daytona e Sebring, è fantastico poter disputare l’intera stagione in Nord America e con questa grandiosa auto. Per me si tratta di un ritorno alle mie origini con le auto da corsa ad alta deportanza. Non vedo l’ora”.

Farfus chiosa: “Rappresentare nuovamente BMW ai massimi livelli ed essere coinvolto nell’inizio di questa nuova era del motorsport è un’opportunità unica e un grande onore per me. Questo progetto emozionante è uno dei momenti più importanti della mia carriera. Gli avversari sono molto forti e nel nostro primo anno impareremo molto. Tuttavia, credo che abbiamo tutte le carte in regola per ottenere buoni risultati fin dall’inizio. Stiamo sicuramente lavorando sodo perché sia così”.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.