Bagnaia: “Ducati favorita nel 2023? No, adesso sono io quello da battere”

Il campione del mondo della MotoGP va in vacanza: “Il prossimo anno dobbiamo ripartire più forte, se no significherebbe non aver capito nulla dei nostri sbagli”

Dal nostro inviato Paolo Ianieri

Passa i giorni tra una festa, un ricevimento e una cerimonia all’altra. L’onere di chi, al termine di una grande stagione di lotta, sofferenza e crescita esplosiva, alla fine si è portato a casa il trofeo più importante che ci sia. Ma dalla faccia si capisce bene come Francesco Bagnaia non veda l’ora di scappare lontano da tutti, staccare il telefono e godersi delle meritatissime vacanze. Lo si è visto anche sabato sera a Rimini, sede delle premiazioni dei campioni del mondo da parte della Federazione internazionale: dopo avere ricevuto la medaglia dal presidente Jorge Viegas, fatte le foto di rito, non appena la serata ufficiale si è conclusa, per lasciare spazio alla festa, Pecco è scappato a casa. Non prima di averci raccontato, però, questi giorni da neo campione della MotoGP. “A Valencia tanti piangevano, è stato emozionante. Io sentivo sulle mie spalle tutto il peso dei 15 anni della Ducati che non vinceva il Mondiale, dei 13 dall’ultimo titolo di Valentino… È stato difficile da gestire, ma tutto questo è sparito nel momento in cui ho vinto”. 

Fonte: https://www.gazzetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *