WRC | Rally Estonia, PS11: Rovanpera allunga su Neuville

Kalle Rovanpera sembra aver deciso che questo sia il momento giusto per attaccare e mettere maggiormente al sicuro la sua leadership nel Rally Estonia. Il finlandese ha vinto anche la Prova Speciale 11, la Maekula 2 di 10,27 chilometri portando a tre gli scratch consecutivi firmati stamattina.

Grazie a questo risultato Rovanpera è riuscito a incrementare sensibilmente il suo vantaggio nei confronti dell’unico rivale per il successo dell’evento, ossia Thierry Neuville. Il belga di Hyundai Motorsport ha cercato di interpretare in modo differente la speciale, prediligendo la velocità in uscita di curva in modo tale da variare qualcosa per provare a mettere sotto pressione il rivale.

La tattica, però, non ha pagato, perché il belga è stato battuto non solo da Rovanpera, ma anche dal compagno di squadra Esapekka Lappi e da Elfyn Evans. Questo lo porterà a tornare al vecchio stile di guida che aveva pagato dividendi maggiori sino alla PS10.

Rovanpera, invece, ha cercato di limare le imperfezioni fatte nel primo passaggio, quello fatto in mattinata, e ha funzionato. Ora tra lui e Neuville ci sono 9″4 quando manca una prova al termine del giro mattutino di questa seconda tappa.

Chi invece è riuscito a rispondere in modo eccellente agli attacchi ricevuti è stato Esapekka Lappi. Il pilota di Hyundai ha firmato il secondo tempo di speciale alle spalle del connazionale di Toyota Racing, risultando più lento di 1″9.

La cosa più importante, però, è stata rintuzzare le offensive di Elfyn Evans, minaccioso alle sue spalle, staccandolo di mezzo secondo. Lappi ha così mantenuto la terza posizione e ha incrementato il suo margine. Questo rimane però risibile: i due contendenti al gradino più basso del podio sono separati da 1″2.

Ott Tanak ha completato la sua rimonta superando anche Andreas Mikkelsen. Ora l’estone di M-Sport si trova in ottava posizione nella classifica generale, ma il gap da chi lo precede è troppo grande per pensare di migliorare ulteriormente la sua posizione. Takamoto Katsuta, che si trova settimo, ha un margine di oltre 3 minuti e mezzo su di lui.

Da segnalare inoltre una penalità inflitta a Pierre-Louis Loubet. si tratta di 5 secondi da aggiungere al suo tempo complessivo di gara perché ieri nella PS7 ha utilizzato troppo boost garantito dal motore elettrico. Il francese avrebbe utilizzato una mappatura sbagliata, quella della PS8, che prevedeva un’erogazione maggiore di energia e per questo è stato penalizzato.

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *