Skoda Octavia: una formula vincente che si rinnova

0 Comments

Stile più raffinato e nuovi motori, anche ibridi, per la quarta generazione della Skoda Octavia, sul mercato nei prossimi mesi a partire da 27.250 euro.

Con 6,5 milioni di unità prodotte nell’arco di 24 anni e tre generazioni, la Skoda Octavia è il modello più venduto della casa ceca. Proseguire questa tradizione è compito della quarta serie, attesa negli autosaloni nei prossimi mesi con prezzi da 27.250 euro, la cui carrozzeria (di tipo berlina con la coda e wagon) cambia senza rivoluzioni: come si vede nelle nuove immagini diffuse dalla Skoda, i tratti sono tesi e non mancano gli spigoli, ma l’impressione è di un’auto più “importante” di quella che sostituisce. Il merito va anche mascherina, più grande e ribassata, e al lunotto più inclinato, che dà slancio alla vista laterale. I fari anteriori sono più sottili, e le luci posteriori si sviluppano orizzontalmente.

L’edizione 2020 della Skoda Octavia è basata sulla versione evoluta pianale MQB e le dimensioni sono maggiori del vecchio modello: la berlina cresce di 2 cm e raggiunge i 469 cm, la wagon passa da 466 a 469 cm. La larghezza aumenta a 183 cm (1,5 cm in più) e non cambia il passo, sempre di 268 cm. Lo spazio a bordo dovrebbe essere fra i punti forti di questo modello, tanto per i passeggeri quanto per i bagagli, come dimostra la capacità più generosa del baule: nella berlina, con il divano in posizione d’uso, è di 600 litri, 10 in più, e la wagon stiva 640 litri (30 in più).

L’abitacolo della Skoda Octavia può contare su materiali di maggiore qualità, secondo la casa ceca. La nuova plancia è arricchita con inserti in tessuto, Alcantara o legno. Al centro spicca lo schermo a sbalzo (fino a 10”) del moderno impianto multimediale, dotato di comandi vocali e una scheda Sim interna, ma sono presenti anche l’head-up display, che proietta le principiali informazioni sul parabrezza, e il cruscotto digitale di 10” configurabile con varie visualizzazioni. Le altre novità sono il volante a due razze e il corto selettore del cambio automatico, che ricorda quello adottato per la Porsche 911. Sono all’insegna della praticità gli ombrelli inseriti nelle porte anteriori e due taschine sul lato degli schienali anteriori per i telefonini.

La Skoda Octavia 2020 ha una ricca gamma di motori, dove quelli meno potenti hanno il sistema ibrido leggero eTec: sono i turbo benzina 1.0 TSI da 110 CV, a 3 cilindri, o il 1.5 TSI da 150 CV con un pistone in più, dove una piccola unità elettrica (alimentata da una batteria a 48 volt) recupera energia nei rallentamenti e supporta il motore termico, aiutandolo a consumare meno. I motori a gasolio sono i 2.0 TDI con 116 CV, 150 o 200 CV. Non mancano il 1.5 a metano, da 150 CV, e due ibridi con batterie ricaricabili dall’esterno: da 204 o 245 CV, con il 1.4 a benzina abbinato a un motore elettrico.

Fonte: https://www.alvolante.it/
Foto: https://www.alvolante.it/

https://www.motormaniaci.net

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *