Volkswagen Nivus: il B-SUV per il Sud America

0 Comments

La Volkswagen continua ad espandere la sua gamma a ruote alte anche oltre oceano, infatti ha realizzato un B-SUV per il Sud America denominato Nivus del quale sono state diffuse altre immagini. Nonostante le camuffature le linea è ormai quella definitiva e mette in mostra una certa grinta. L’auto in questione potrebbe arrivare anche in Europa nel 2021, ma è chiaro che dovrebbe essere venduta ad un prezzo più basso della T-Cross per essere competitiva.

L’estetica della Nivus è curata al pari del design dei SUV destinati al Vecchio Continente, per cui il frontale presenta dei gruppi ottici affilati che si propongono come un’ideale prolungamento della calandra, mentre dietro spiccano dei fari che enfatizzano la larghezza dell’auto, lo spoiler posteriore e i montanti che scendono in stile coupé. A rendere evidente la sua propensione familiare pensano le barre portatutto che tendono a stemperare l’anima grintosa di una linea in cui sono posti in evidenza anche i cerchi in lega da 17 pollici.

L’abitacolo si preannuncia spazioso per il segmento visto che il pianale è lo stesso della Polo, e che la lunghezza dovrebbe essere di circa 4,20 metri. La capacità di carico non è male con una capienza di 415 litri, mentre la plancia mette in mostra due display con quello centrale posizionato all’altezza della strumentazione che ricorda proprio quello dell’utilitaria Volkswagen venduta in Europa.

La Nivus non sfigura in quanto a dotazione, visto che presenta i fari a LED, vari sistemi di ausili alla guida, tra cui il cruise control adattivo, ed un infotainment al passo con i tempi. Inoltre, si preannuncia brillante per via dell’unica motorizzazione disponibile attualmente, ovvero il 3 cilindri da 1 litro sovralimentato da 128 CV. Questa unità può essere alimentata a benzina o a bioetanolo. Insomma, la Nivus possiede tutte le caratteristiche per approdare in Europa, dove riscuoterebbe un buon successo, magari proponendosi come l’alternativa SUV Coupé alla T-Cross. Vedremo cosa decideranno i vertici del Brand teutonico, ma a giudicare dalla cura con cui è stata realizzata è un’ipotesi da prendere in considerazione.

Fonte: https://www.motori.it/

https://www.motormaniaci.net

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *