Toyota, Vasselon: “Recuperato il tempo perso col test notturno”

La Toyota è tornata in pista per tre giorni di test con la sua Hypercar, in modo da raggiungere l’obiettivo del chilometraggio preposto in vista del debutto nel FIA World Endurance Championship.

Pascal Vasselon ha spiegato che l’organizzazione delle prove è derivata dai giorni persi per la neve ad Aragon a metà gennaio, con la GR010 Hybrid che ha completato anche i primi giri in notturna.

“E’ stato molto più utile come test rispetto alla prima uscita di Aragon, siamo riusciti a recuperare il tempo perso a gennaio facendo anche un run in notturna mercoledì – ha spiegato il direttore tecnico di TGR a Motorsport.com – L’obiettivo era tornare in azione per mettere insieme i km che ci eravamo prefissati prima del via della stagione”.

“Siamo solo all’inizio nel capire bene come affinare la vettura e il suo comportamento, per cui ogni persona della squadra ha tanto lavoro da fare. E’ normale, comunque, quando si ha una vettura completamente nuova”.

Tutti i sei piloti titolari, più la riserva Nyck De Vries, si sono calati nell’abitacolo della LMH in quello che era il suo terzo test dopo lo shakedown del Paul Ricard a ottobre 2020 e un successivo allenamento all’Algarve nel dicembre scorso.

In Toyota hanno preferito non rivelare quanti km sono stati completati in ciascuno di questi tre test, nei quali Kamui Kobayashi e Kazuki Nakajima hanno per la prima volta potuto guidare la GR010 Hybrid.

“Kamui e Kazuki hanno avuto molta pazienza nell’attendere il loro giorno, finalmente sono riusciti a guidare l’auto. Per noi è stato altresì utile ricevere le loro impressioni”, conclude Vasselon.

condivisioni

commenti

Fonte: https://it.motorsport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.