Audi A6 Avant TFSI e quattro

0 Comments

La Casa dei quattro anelli continua a percorrere la strada dell’elettrificazione ampliando l’offerta della propria gamma con l’introduzione della nuova Audi A6 Avant TFSI e quattro, equipaggiata con una potente e sofisticata meccanica ibrida plug-in. La familiare tedesca ricaricabile alla spina sbarcherà nelle concessionarie nel terzo trimestre di quest’anno, portando in dote un’ottima efficienza, a cui si aggiungono prestazioni sportive e un’elevata sicurezza offerta dalla trazione integrale.

Estetica sportiva
Dal punto di vista estetico, la A6 Avant TFSI e quattro si distingue per il badge specifico posizionato sul portellone posteriore e per la presenza del pacchetto S Line exterior offerto di serie, in grado di offrire una presenza scenica molto sportiva, grazie anche alla presenza dei cerchi da 19 pollici e all’assetto ribassato di ben 20 mm.

Un ibrido da 367 CV e 500 Nm
La nuova A6 Avant TFSI e quattro sfrutta un sofisticato powertrain plug-in che combina un motore termico 4 cilindri 2.0 litri TFSI a iniezione diretta da 252 CV e 370 Nm con una unità elettrica da 143 CV e 350 Nm di coppia massima, per un totale di 367 CV e 500 Nm. Potenza e coppia vengono gestiti dalla trazione integrale quattro tramite l’uso della trasmissione automatica S tronic a 7 rapporti. Secondo i dati dichiarati dal costruttore, la vettura scatta da 0 a 100 Km/h in soli 5,7 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h, limitata elettronicamente.

Fino a 51 km a zero emissioni
Il motore elettrico è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 14,1 kWh, installata sotto il vano bagagli e in grado di offrire un’autonomia in modalità “zero emissioni” che può raggiungere i 51 km, secondo il ciclo WLTP, inoltre se si utilizza la modalità 100% elettrica, la velocità massima raggiungibile è pari a 135 km/h. Consumi ed emissioni nocive dichiarate nel ciclo medio sono rispettivamente pari a 1,9-2,1 litri ogni 100 Km e 44-48g/100 km di Co2.

Tre modalità di guida per gestire l’ibrido
Il sistema ibrido plug-in della vettura può essere gestito selezionando uno delle tre modalità di guida chiamate EV, Auto e Hold che danno rispettivamente priorità alla guida elettrica, alla modalità ibrida e al risparmio dell’energia della batteria. I tecnici Audi hanno inoltre equipaggiato l’A6 con il sistema di gestione predittiva della trazione che permette di ottimizzare ulteriormente l’efficienza della vettura durante la guida. Sfruttando le capacità del navigatore GPS, il “cervello” della vettura risulta capace di gestire le funzionalità del powertrain, favorendo la modalità 100% elettrica quando si percorrono strade urbane e la conservazione della carica di energia quando si esce dai centri cittadini. La vettura può contare sui più sofisticati sistemi ADAS presenti anche sulle altre versioni dell’A6, mentre tra le varie funzionalità dell’app myAudi troviamo anche quella che permette di gestire le operazioni di ricarica da remoto.

La dotazione di serie include il sistema per la ricarica domestica e il cavo per le stazioni pubbliche: se si sfrutta una colonnina in corrente alternata (AC) da 7,4 kW è possibile ricaricare la batteria agli ioni di litio in sole 2,5 ore.

Fonte: https://www.motori.it/
Foto: https://www.motori.it/

https://www.motormaniaci.net

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *