Pol e la Honda, un binomio da podio già in Qatar

Honda ha lavorato tanto dato che ha avuto delle novità pronte in tempo perché Stefan Bradl le testasse a Jerez lo scorso gennaio. Non molti costruttori giapponesi ci sono riusciti. Ai test ufficiali in Qatar ho potuto vedere tre diversi telai (vecchi e nuovi), tre pacchetti aerodinamici, uno dei quali sembrava radicalmente diverso, tipo quello di Ducati ma più grande, e ho notato diversi scarichi all’inizio del test.

Fonte: https://www.motogp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.