L’autovelox che incassa cifre da record: dove si trova

Gli autovelox li conosciamo tutti, sono tra gli strumenti più odiati e temuti dagli automobilisti e dai motociclisti italiani: si tratta dei sistemi che rilevano la velocità di percorrenza dei veicoli e che captano quelli che viaggiano oltre i limiti previsti dalla legge, facendo scattare la multa, che arriva direttamente a casa.

A proposito di autovelox, in Italia ce n’è uno che “incassa” cifre da record. O meglio, è il Comune in cui si trova ad arricchirsi grazie a questo strumento. Non ci credete? Stiamo parlando in particolare del dispositivo che si trova sulle Dolomiti, a Colle Santa Lucia, e che scatta foto (e sanzioni) per oltre mezzo milione di euro. È tantissimo, parliamo di somme da record. Ma è quello che realmente accade sul Passo Giau. Una situazione da incubo, che però non frena i motociclisti che percorrono a tutta velocità quel tratto di strada.

Dove si trova l’autovelox “killer” che incassa migliaia di euro

La zona in cui è stato installato lo strumento tanto odiato è tra le più belle e suggestive del nord Italia, tra tornanti e paesaggi che fanno sognare. Si tratta di una delle località preferite dai motociclisti, soprattutto durante la stagione estiva. Un bel viaggetto tra i passi delle Dolomiti: quale pilota in sella alla sua due ruote non lo farebbe?

Una zona molto divertente da percorrere in moto, sia per le curve mozzafiato che per la bellezza del territorio. Una meta tra le preferite anche dai ciclisti. Eppure un elemento di disturbo c’è, e la notizia – per quanto è singolare – in questi giorni ha fatto il giro del web, diventando quasi virale. Ha a che fare con la velocità su strada e anche con incassi da record.

Che cosa sta succedendo

L’autovelox sul Passo Giau – che si trova a 2.220 metri di altitudine, sulle Dolomiti, nei pressi di una delle salite più famose di questo territorio – è il dispositivo incriminato. In realtà si tratta del solo e unico della zona, che è riuscito a captare talmente tante infrazioni per eccesso di velocità da far entrare nelle casse del Comune una somma da record: parliamo di più di mezzo milione di euro di multe. Moltissimo, considerato anche quanto è piccola l’amministrazione locale di Colle Santa Lucia, in provincia di Belluno.

Il sistema di rilevamento della velocità sul Passo Giau è impostato sui 50 km/h di velocità come limite massimo. Sono arrivate talmente tante multe che non è difficile credere che i motociclisti che lo rispettano sono davvero pochi. Il Corriere della Sera ha riportato i dati specifici e pare proprio che nel bilancio consuntivo del Comune il totale delle multe “scattate” da questo autovelox ammonti a 552.367 euro.

I verbali notificati nel 2021 sono stati in tutto 4.596, di questi 1.464 sono a carico di cittadini italiani e 3.132 a stranieri. Sono tre anni che l’autovelox è montato su questo Passo delle Dolomiti, e ogni anno è una strage di multe, le sanzioni in questo Comune sono tutte relative a infrazioni per superamento del limite di velocità. Gli abitanti del paese sono solo 335 e a lavorare sul territorio c’è un solo Vigile. Le multe arrivano tutte dal Passo Giau, l’autovelox è l’unico a rilevare sanzioni a Colle Santa Lucia: tutte commesse dai turisti.

Fonte: https://motori.virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.